La composizione fotografica - Stefano Baldacci Fotografo

Perchè una foto risulti interessante e non banale ci sono delle regole che spesso è bene seguire. Per composizione fotografica si intendono tutte quelle decisioni prese dal fotografo, al momento dello scatto, riguardo alla scelta del soggetto da rappresentare e alle sue relazioni con l’ambiente circostante (sfondo).
Scattare una foto ben composta non è sempre facile, poichè la quantità di elementi presenti nell’inquadratura potrebbe rendere difficile il posizionamento di un soggetto in modo tale che attragga l’attenzione.
In altre parole comporre una fotografia significa rispondere a queste due domande:

  • quali elementi voglio siano presenti nella fotografia?
  • dove vanno posizionati questi elementi?

la regola dei terzi: questa regola ci dice che se noi posizionamo il soggetto non al centro dell’inquadratura, ma lungo una delle linee tracciate, questo risulterà più interessante. I punti di intersezione della griglia sono di fatto percepiti incosciamente come i punti più importanti della foto.

le linee guida: un altro modo per rendere la composizione della fotografia più interessante è quello di utilizzare le linee del paesaggio per portare l’occhio a guardare il soggetto principale.

simmetrie e motivi: siamo circondati da oggetti che, in un certo senso, contengono schemi o simmetrie. Basta guardarci intorno per trovare questi particolari e sfruttarli per fare foto d’impatto.

il punto di vista: questa è una delle cose che mi piace provare di più quando scatto. Siamo abituati infatti a scattare portando la macchina fotografica all’altezza dei nostri occhi, più o meno quindi sempre alla stessa altezza. Cambiare il punto di vista può dare, spesso, risultati sorprendenti.

lo sfondo: impariamo a curare il nostro scatto partendo da dietro, dallo sfondo. Evitiamo di inserire troppi elementi attorno al soggetto, specialmente all’inizio.

il taglio stretto: la composizione può anche essere essenziale. Non sempre è necessario inserire l’intero soggetto nella foto. Provare a restringere il punto di vista su un dettaglio permette all’osservatore di immaginare ciò che manca e questo, in un certo senso, rende personale la foto.

sperimentare, sperimentare, sperimentare: non smettere mai di provare nuove tecniche. Solo in questo modo è possibile migliorarsi e trovare il modo migliore di esprimersi. D’altronde le regole sono fatte per essere infrante. I risultati potrebbero essere sorprendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *